Archivi categoria: vita

“Se lo vuoi tu, Gesù, lo voglio anche io”. Lo scandalo della fede nella sofferenza

Oggi voglio proporvi una riflessione sulla quale ho ben poco da argomentare. La sofferenza degli innocenti rappresenta, infatti, uno dei maggiori attacchi all’esistenza di Dio. La storia – soprattutto dopo l’illuminismo – non si è risparmiata nel presentarci pensatori e filosofi che, in un modo o nell’altro, si servissero di questo tema per condannare la fede.
Continua a leggere

Annunci

La mia GMG

 

 

21 Agosto, domenica.
Dopo il nubifragio che ha sconvolto la notte appena trascorsa, l’enorme folla di pellegrini si risveglia sotto la luce di un sole inaspettato.
Continua a leggere


Il mio perché: storia di un cambiamento. Una luce.


Premessa:
Questo post è il seguito di Il mio perché: storia di un cambiamento. Nel Buio.

I
Un frate

Non feci in tempo a chiedermi perché ricordasse il mio nome che già ci stringevamo in un abbraccio.
A fratè…come stai?!?”
Continua a leggere


Il feto: una questione di coscienza.

Quando una settimana fa mi proposi di scrivere qualche riga sull’individualità del feto, non immaginavo sarebbe stato così difficile reperire le fonti necessarie.
Continua a leggere


“Feti con richiesta di seppellimento”

Alla mia domanda su che fine facciano i feti per cui non è richiesto il seppellimento da parte dei genitori, mi risponde sorridendo: “Vengono distrutti”.

10 maggio 2011

Ad Ancona è un giorno come tanti.
Come ogni mattino mi dirigo verso la Facoltà di Medicina per seguire le lezioni, ma, entrato in classe, mi informano che il corso di Anatomia Patologica si terrà in sala autopsie.

Argomento della lezione: le malattie cardiache all’analisi macroscopica.
Mentre il professore spiega gli infarti, il mio occhio cade su quattro barattoli di plastica che riportano un’etichetta:
“Feti con richiesta di seppelimento”. Continua a leggere


Di nuovo, in prima linea.

Di nuovo, in prima linea.

Per difendere una speranza, avanzarne le ragioni, scandagliarne le critiche.
Sulla strada di chi cerca si ritrovano gli insoddisfatti.
Quelli per cui è ancora valido il motto: non di solo vita vive l’uomo.